== Angola: MPLA candida Esperança da Costa alla vicepresidenza ==

Carolina Cerqueira indicata per la carica di presidente dell’Assemblea Nazionale

La biologa e attuale Segretario di Stato per la Pesca, Esperança Maria Eduardo Francisco da Costa, sarà la candidata alla vicepresidenza dell’Angola per il MPLA. Il Comitato centrale del partito di maggioranza angolano ha votato la lista elettorale per le consultazioni politiche del prossimo mese di agosto. In Angola il leader del partito o della coalizione che vince le elezioni diventa automaticamente, secondo la Costituzione del 2010, il Presidente della Repubblica.

Prassi

João Lourenço, che corre per il secondo mandato presidenziale, è capolista del MPLA, seguono due donne, al secondo e terzo posto. Per prassi la presenza nei primi posti della lista indica la candidatura in caso di vittoria agli incarichi di vicepresidente della Repubblica e di presidente dell’Assemblea Nazionale, il Parlamento angolano. Carolina Cerqueira, attuale ministro di Stato per l’Area sociale, è la candidata alla presidenza dell’Assemblea. La lista approvata è composta di circa 360 candidati all’Assemblea nazionale. Segna importanti novità in direzione dell’equilibrio di genere, ma anche di una significativa rappresentanza di giovani quadri.

Responsabilità

La vicepresidente dell’MPLA, Luísa Damião, ha sottolineato come le donne governino “con ragione ed emozione, ma anche con molta responsabilità. Le donne sono capaci di trovare piccole soluzioni per risolvere grandi problemi. Sono educatrici per eccellenza e conoscono a fondo i problemi delle famiglie e della società”. Nella storia dell’Angola le donne hanno sempre dimostrato di avere il loro ruolo dalla lotta per la liberazione nazionale all’impegno per la pacificazione, al processo di sviluppo del Paese. È stato lo stesso vicepresidente uscente, Bornito de Sousa, a spiegare la sua scelta di non ricandidarsi nel ruolo, per favorire l’equilibrio di genere con una vicepresidenza al femminile e per il rinnovamento generazionale.

Giovani

“Ritengo necessario, importante e urgente – ha rimarcato de Sousa – avvicinare i vertici dello Stato all’età media della maggioranza degli elettori e della popolazione angolana in generale, che è sicuramente molto giovane. Si conferma la scommessa che l’MPLA ha sempre fatto sui giovani angolani”. Il Comitato Centrale ha incoraggiato il leader dell’MPLA a proseguire con il rinnovamento in corso. Lo spirito deve essere quello di “correggere ciò che è sbagliato e di migliorare ciò che è buono”, confermando che caratteristica del MPLA “è la forza delle persone”.

(foto schermata TPA)

Pubblicato da Alessandro Cavaglià

giornalista, appassionato di Africa